0
222

FRODANO IL FISCO PER 16 MILIONI

"Cash River” è il nome dell’operazione con la quale i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bergamo stanno indagando su un’ingente frode fiscale che vede coinvolti diversi imprenditori e numerose società italiane ed estere. L’ammontare della frode fiscale è stato quantificato ad oggi in oltre 16 milioni di euro, ma il dato è parziale in quanto le indagini sono in corso. I finanzieri hanno tratto in arresto quattro persone: tre imprenditori residenti in provincia di Bergamo e Brescia, uno dei quali con precedenti specifici ed un avvocato ungherese. Sono ritenuti i principali esponenti di un’associazione a delinquere, transnazionale, dedita all’emissione di fatture per operazioni inesistenti utilizzate da numerose imprese italiane per evadere il Fisco. Il provvedimento, a firma del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bergamo, Vito Di Vita, su richiesta del sostituto procuratore, Nicola Preteroti, è stato adottato sulla base delle risultanze delle indagini condotte dal nucleo di Polizia economico finanziaria di Bergamo. Fitta la rete di società cartiere, 21 per il solo anno 2018, con sede dichiarata in Milano, Cagliari, Parma, Roma, Bergamo e all’estero, intestate a prestanome ed utilizzate al solo scopo di emettere fatture per operazioni inesistenti destinate ad aziende compiacenti del Nord Italia.Il “sistema criminale”, come lo ha definito il gip, è stato dettagliatamente ricostruito: prevedeva il pagamento delle fatture false con bonifici che, dopo diversi passaggi, affluivano su conti correnti esteri intestati a società con sede nei Paesi dell’Est Europa, tutte riconducibili agli indagati. I soldi illeciti così creati principalmente in Croazia, Ungheria e Bulgaria venivano prelevati in contanti da corrieri incaricati di trasportare il denaro in Italia nascosto in ingegnosi doppi fondi realizzati sulle loro auto. Il denaro veniva quindi restituito agli stessi clienti che avevano pagato le false fatture, al netto del 5%, ossia il prezzo pattuito per usufruire della frode. In questo modo, gli imprenditori che hanno utilizzato l’illecito meccanismo si sono potuti avvantaggiare doppiamente, da un lato evadendo le imposte, per effetto dell’annotazione in contabilità di costi inesistenti, dall’altro creandosi provviste di contanti in nero, ottenute con la restituzione del denaro versato alle società cartiere.
Condividi questo articolo:
Tags:

Previsioni

Albino

16.2°C

Nubi sparse
Umidità: 88%
Temp. min. : 12
Temp. max. : 18

Borno

17.1°C

Cielo coperto
Umidità: 10%
Temp. min. : 12
Temp. max. : 20

Breno

17.0°C

Cielo coperto
Umidità: 10%
Temp. min. : 12
Temp. max. : 20

Capo di Ponte

13.1°C

Pioggerella
Umidità: 87%
Temp. min. : 7
Temp. max. : 18

Clusone

16.1°C

Cielo coperto
Umidità: 98%
Temp. min. : 12
Temp. max. : 18

Darfo Boario Terme

17.1°C

Cielo coperto
Umidità: 10%
Temp. min. : 12
Temp. max. : 20

Edolo

10.3°C

Nubi sparse
Umidità: 93%
Temp. min. : 7
Temp. max. : 14

Iseo

18.9°C

Cielo coperto
Umidità: 10%
Temp. min. : 17
Temp. max. : 20

Lovere

17.0°C

Cielo coperto
Umidità: 10%
Temp. min. : 12
Temp. max. : 20

Pian Camuno

17.0°C

Cielo coperto
Umidità: 10%
Temp. min. : 12
Temp. max. : 20

Pisogne

17.0°C

Cielo coperto
Umidità: 10%
Temp. min. : 12
Temp. max. : 20

Ponte di Legno

10.5°C

Pioggerella
Umidità: 93%
Temp. min. : 6
Temp. max. : 14

Schilpario

16.9°C

Cielo coperto
Umidità: 10%
Temp. min. : 12
Temp. max. : 20

Sovere

17.0°C

Cielo coperto
Umidità: 10%
Temp. min. : 12
Temp. max. : 20

Vilminore

16.2°C

Cielo coperto
Umidità: 10%
Temp. min. : 12
Temp. max. : 18


Iscriviti alla Newsletter

Seguici e ricevi gratuitamente tutte le più importanti notizie e novità direttamente nella tua casella di posta! Iscriviti subito alla nostra Newsletter!